Blog

Le proprietà benefiche delle pere


Il frutto autunnale per antonomasia (la sua maturazione avviene tra il mese di luglio e quello di ottobre), la pera è ricca di fibre solubili e insolubili e di altri nutrienti che esercitano un’azione benefica sull’organismo. La pera proviene dall’albero del pero (Pyrus communis), appartenente alla famiglia della Rosacee, una pianta robusta che cresce soprattutto in regioni con clima temperato e che può raggiungere fino a 15 metri di altezza. Coltivati fin dai tempi antichi, gli alberi della pera crescono spontanei nei boschi dei territori europei (anche se potrebbero originare in Nord Africa o in Asia) e proprio dalle specie selvatiche provengono le varietà che vengono oggi coltivate, selezionate sulle oltre 4000 tipi di varietà esistenti. Le pere si distinguono per colore, grandezza, forma e gusto. La varietà più coltivata, almeno in Italia, è la William (il nome riecheggia l’origine inglese del frutto, selezionato alla fine del Settecento): di forma rotondeggiante, presenta un colore uniforme che può variare dal verde al giallo, una buccia particolarmente sottile, la polpa succosa e dolce. Da essa deriva anche la qualità William Rossa, dal colore giallo-rossastro, la buccia liscia e sapore tra il dolce e l’acidulo. Tra le altre varietà più diffuse vi sono la Decana dalla forma tondeggiante, colore della buccia tra il verde e il giallo, sapore dolce e fondente, Abate caratterizzata dal collo allungato, buccia liscia e giallastra, sapore dolce e aromatico, Kaiser dalla polpa consistente e leggermente granulosa e Coscia, la tipica pera estiva, dalle piccole dimensioni, colore verde tendente al giallo e polpa granulosa.


La pera in cucina

La pera si può mangiare al naturale, anche con tutta la buccia (in questo caso andrà preventivamente ben lavata sotto l’acqua corrente) che peraltro è molto ricca di fibre, costituendo la metà della dotazione dell’intero frutto. Nel caso venga invece tagliata, è consigliabile mangiarla subito, prima che inizi il processo di ossidazione che potrà essere ritardato bagnandola con un po’ di succo di limone. Il suo utilizzo in cucina è vario, sia che venga lasciata cruda che cotta. Essa può essere aggiunta nelle macedonie di frutta, utilizzata per la preparazione di torte, crostate, dessert come il flan o l’inglese crumble. Può essere cotta nello sciroppo o nel vino, bollita per preparare marmellate e confetture, può essere candita ed essiccata o, ancora, impiegata per ricavarne succhi di frutta. Proverbiale l’abbinamento con il formaggio, meglio se con prodotti dal sapore deciso come gorgonzola, pecorino e parmigiano. A ciascuna varietà, il suo migliore abbinamento: uno dei più noti è cacio e Coscia oppure la stessa Coscia o William con formaggio di capra o di pecora.

Valori nutrizionali

In 100 grammi di parte edibile della pera, l’acqua è presente in percentuale che può arrivare all’87%, i carboidrati in 8,8%, 0,3% in proteine, 8,8% in zuccheri (tra loro il fruttosio e il levulosio), 3,8% in fibre, 0,1% in grassi. I minerali presenti - sempre in 100gr di prodotto - sono il potassio (127mg), calcio (11mg), sodio (2mg), fosforo (15mg), magnesio (7mg), ferro (0,3mg), zinco (0,05mg), rame (0,05mg). Oltre a numerose vitamine (A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J), la pera contiene la protovitamina betacarotene, la criptoxantina, la luteina e la zeaxantina e numerosi aminoacidi. Proprietà benefiche

Dato l’elevato indice di sazietà che procurano (ma sono anche energizzanti, per effetto della presenza del fruttosio) le pere sono particolarmente indicate nelle diete dimagranti iposodiche, tanto più che contengono pochissimi grassi e proteine. Al contrario contengono molte fibre, tanto che una sola pera è in grado di coprire il fabbisogno giornaliero in una quantità pari al 16%. Le fibre, sia solubili che insolubili, hanno il potere di accelerare il transito intestinale (sono dunque altamente digeribili, particolarmente adatti all’alimentazione dei bambini e delle persone anziane), di prevenire la stitichezza, di ridurre l’assorbimento degli zuccheri, abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e migliorare il controllo glicemico.


#lessenzadelbenessere #curiosità #pere #pereincucina #pereperladieta #fruttoautunnale #tenersinforma #salute #proprietà #benefici #benessere #mangiarebene

Featured Posts
Archive
Follow Me
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey Instagram Icon
  • Grey Pinterest Icon

L'Essenza del Benessere

        Via Empedocle Restivo, 4, (PA) 

 

        Tel: 091/2523059  

        whatsApp 3519451485

 

   Email: benessere_essenza@libero.it

 

  

Social media

  • Pinterest Icon sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
  • Trip Advisor Icona sociale
  • Google+ Icona sociale

Parcheggio convenzionato. 

Garage Lelio Panno 

Viale delle Alpi ,38

Partner